NOVITÀ REGOLAMENTO TASSE 2017/18

Con l’inizio del nuovo anno accademico, entra in vigore il NUOVO REGOLAMENTO TASSE!

Dopo averne tanto parlato negli scorsi mesi, in periodo di approvazione, abbiamo pensato di raccogliere in questo articolo tutte le novità, che grazie alle nostre proposte, sono state introdotte nel nuovo Regolamento per la Contribuzione Studentesca 2017/18, che agevoleranno diverse categorie di Studenti!

DOVE POSSO TROVARE IL REGOLAMENTO TASSE 2017/18? CLICCA QUI!

Partiamo dalla PRIMA RATA, attualmente già disponibile sul portale esse3, SE ti sei iscritto al nuovo anno accademico.

Per iscriverti al nuovo anno accademico basta cliccare ‘Iscrizione 2017/2018’ su esse3, compilare tutti i moduli e pagare la rata.

QUANDO SCADE? Hai tempo per pagare la rata fino al 30 Novembre 2017.

Se sei uno studente che si deve iscrivere al primo anno di un corso di laurea a numero programmato la scadenza da rispettare non è il 30 Novembre, ma quella specifica del tuo corso di laurea!

PERCHÈ È DI 336 €? Comprende la tassa regionale per il diritto allo studio (120€), il bollo virtuale (16€) e parte del contributo onnicomprensivo annuale (200€).

La tassa regionale per il diritto allo studio nella prima rata è uguale per tutti, ma nel caso in cui tu abbia un ISEE > 23.000€ pagherai la restante parte nelle successive rate.
A quanto ammonta? 20€ in più se hai un ISEE compreso tra 23.000,01€ e 46.000€ (totale tassa regionale 140€), 40€ in più se hai un ISEE > 46.000€ o hai deciso di non dichiararlo (totale tassa regionale 160€).

Se hai presentato domanda di borsa di studio A.Di.S.U. non sei tenuto a pagare il contributo onnicomprensivo (quindi la tua prima rata sarà di 136€), che solo in caso di mancata acquisizione di borsa pagherai nelle successive rate.

Se hai un ISEE < di 13.000€ e rispetti i requisiti a pagina 9 del regolamento, non pagherai il contributo onnicomprensivo, quindi la tua prima rata sarà di 136€.

COME FACCIO A DICHIARARE IL MIO DATO ISEE? Basta spuntare l’apposita casella di autorizzazione di acquisizione da parte dell’Università del dato ISEE dall’INPS durante la fase di iscrizione al nuovo anno accademico. Questa autorizzazione ti permetterà di usufruire delle riduzioni IN BASE AL REDDITO.

Ovviamente autorizzare l’Università ad acquisire il dato ISEE non ti esonera dal farlo calcolare dal CAF! Se non fai calcolare il tuo dato ISEE, l’autorizzazione ad acquisirlo non sarà servita a nulla! Perché quando l’Università invierà richiesta di acquisizione del tuo dato all’INPS, non riceverà risposta e sarà come non averla autorizzata, QUINDI ti verrà calcolato il massimo dell’importo.

Per ottenere l’ISEE è necessario rivolgersi ad un CAF, che sia convenzionato o meno con l’Università, e solitamente servono almeno 15 giorni lavorativi dalla data di presentazione della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per il calcolo. 

E COSA SUCCEDE SE DECIDO DI NON DICHIARARLO? Pagherai il massimo del contributo onnicomprensivo, che corrisponde a € 1.870,30.

Se sei uno STUDENTE FUORI CORSO, LAUREATO o TRASFERITO più in basso nell’articolo troverai la sezione fatta apposta per te!

IMPORTANTE!!
L’ISEE DA RICHIEDERE È QUELLO SPECIFICO PER LE PRESTAZIONI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO, RIFERITO AL NUCLEO FAMILIARE DELLO STUDENTE!

Non è importante che tu abbia già il dato ISEE al momento dell’iscrizione, ma ci sono delle SCADENZE da rispettare!

Sei tenuto a sottoscrivere la DSU per la richiesta dell’ISEE entro il 12 Dicembre 2017.

Se sottoscrivi la DSU successivamente al 12 Dicembre 2017 o autorizzi l’Università all’acquisizione telematica dell’ISEE successivamente al 30 Novembre 2017, dovrai pagare una penale per tardiva presentazione di € 50,00.

In ogni caso, il termine ultimo per la sottoscrizione della DSU è fissato al 31 marzo 2018.

Se non sottoscrivi la DSU entro il predetto termine perentorio del 31 marzo 2018, ti sarà addebitato l’importo massimo del contributo onnicomprensivo annuale.

Per tutti i documenti che servono per sottoscrivere la DSU consulta QUI il regolamento tasse!

MI SONO DIMENTICATO DI AUTORIZZARE L’UNIVERSITA’ AD ACQUISIRE IL MIO DATO ISEE, COME FACCIO?

Devi presentare istanza in segreteria (quella del tuo dipartimento) con il seguente modulo (clicca qui) inserendo nella voce altro ‘autorizzo l’Università ad acquisire il mio dato ISEE dall’INPS’, possibilmente allegando, il dato ISEE e la copia del documento d’identità.

Ricordati di rispettare le scadenze del paragrafo qui sopra o dovrai pagare una penale o addirittura tutto il contributo! 

Di seguito puoi consultare la tabella che definisce l’importo del contributo onnicomprensivo in base all’ISEE, che verrà diviso tra le tre rate:

Passiamo alla SECONDA e alla TERZARATA, da pagare rispettivamente entro il 30 Aprile ed entro il 13 Luglio (non sono ancora disponibili su esse3).

COME VENGONO CALCOLATE? In base al reddito (tramite la tabella qui sopra) e al merito!

COME VIENE CALCOLATA LA PARTE DEL MERITO? Applicando le formule che trovi a pagina 6 del regolamento (clicca qui).

La condizione necessaria per poter usufruire di agevolazioni sulla parte del merito è aver acquisito almeno il 50% dei CFU previsti dall’anno accademico del Corso di Laurea a cui sei iscritto.

LA SECONDA E LA TERZA RATA SARANNO UGUALI TRA LORO?

Avranno lo stesso importo nel caso in cui tu non debba pagare nessun conguaglio sulla tassa regionale (di cui abbiamo parlato all’inizio dell’articolo).

AVETE TANTO PARLATO DEL CONTRIBUTO ONNICOMPRENSIVO ANNUALE.. MA COS’È?

È semplicemente il contributo dovuto all’università, oltre la tassa regionale e la marca da bollo virtuale, dato dalla somma della parte di tasse relativa al merito e al reddito

SONO UNO STUDENTEFUORI CORSO, IN CHE MODO CAMBIA IL CALCOLO DELLE RATE?

DA QUEST’ANNO se ti iscrivi al tuo 1° ANNO FUORI CORSO il calcolo delle tue rate sarà identico a quello uno studente IN CORSO.

Dal 2° ANNO FUORI CORSO pagherai 50€ in più e non potrai usufruire dell’agevolazione sulle tasse sul merito.

Fino allo scorso anno gli studenti iscritti al 1° ANNO FUORI CORSO dovevano pagare la sovrattassa di 50€ e gli studenti al 2° ANNO FUORI CORSO dovevano versare un acconto di 198,42€ del contributo onnicomprensivo sulla prima rata.

SONO UNO STUDENTELAUREATO, IN CHE MODO CAMBIA IL CALCOLO DELLE RATE?

Siamo orgogliosi di comunicarti che DA QUEST’ANNO anche se hai già una laurea potrai usufruire delle riduzioni per reddito e merito senza subire alcuna maggiorazione! Infatti, grazie alla battaglia che abbiamo portato avanti negli organi in occasione della formulazione del Regolamento, chi consegue un secondo titolo accademico non sarà soggetto a sovrattasse! Una grandissima vittoria per tutelare il diritto allo studio di tutti gli Studenti!

Nell’anno accademico 2015/2016 avresti pagato il massimo delle rate. Grazie al nostro rappresentante in consiglio di amministrazione nel 2016/2017 fu introdotta almeno la riduzione in base al reddito, ma avresti pagato il massimo della parte delle tasse relative al merito. Quest’anno finalmente siamo riusciti ad annullare tutte le sovrattasse per gli Studenti già in possesso di un titolo accademico! Un passo alla volta per rendere gli Studenti i veri Protagonisti di questa Università!

MI SONOTRASFERITODA UN’ALTRA UNIVERSITÀ/DA UN ALTRO CORSO DI LAUREA/HO FATTO LARINUNCIAAGLI STUDI, IN CHE MODO CAMBIA IL CALCOLO DELLE RATE?

Solo per l’anno in cui ti sei trasferito o hai fatto la rinuncia, pagherai il massimo della parte delle tasse relative al merito!

HOFRATELLI/SORELLEISCRITTI ALL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI, CI SONO AGEVOLAZIONI?Si, DA QUEST’ANNO verrà applicato un 15% di riduzione PER OGNI FRATELLO iscritto all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro! Per usufruire di questa agevolazione dovete avere la stessa residenza e quindi appartenere allo stesso nucleo familiare.

In questa maniera le riduzioni non varranno solamente per il secondo fratello (come l’anno scorso) ma si potranno cumulare in base al numero di fratelli iscritti.

RICORDA: Ingegneria o Architettura sono corsi di laurea del Politecnico di Bari, NON dell’Università degli Studi di Bari

Se ti sei dimenticato di comunicarlo al momento dell’iscrizione online, devi presentare istanza in segreteria (del tuo dipartimento) il seguente modulo (clicca qui) scrivendo nella voce ‘altro’ che vuoi modificare il numero dei componenti familiari esplicitando nome cognome, cdl e matricola del tuo familiare.

SONO UNA STUDENTESSAMADRE, POSSO CHIEDERE UNA RIDUZIONE DELLE TASSE?Sì, se sei una studentessa madre e hai un/a figlio/a nato/a tra il 1 Novembre 2017 e il 31 Ottobre 2018 puoi richiedere l’ESENZIONE TOTALE dal pagamento delle tasse.

Puoi anche richiedere la SOSPENSIONE degli studi universitari per un anno accademico, durante il quale non potrai svolgere esami di profitto.

Una grande novità per le Studentesse Madri di quest’anno sarà l’asilo nido “Paola Labriola” presso il Campus Universitario! A breve novità in merito!

ESISTONO AGEVOLAZIONI PER L’ACQUISTO DI LIBRI? Sì! Il BONUS LIBRI (clicca qui) del valore di € 260,00! Quest’anno hai UN MESE in più per richiederlo, infatti puoi presentare domanda ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2017!

SONO IN UNA SITUAZIONE DIFFICILE, POSSO FARE QUALCOSA?

Sì, puoi presentare domanda per ricevere un SUSSIDIO STRAORDINARIO o presentare una istanza motivata al Rettore con la quale chiedi un esonero parziale o totale dal pagamento delle tasse.
Istanza motivata vuol dire assumersi la responsabilità di quello che si dichiara (l’Ateneo potrebbe richiedere alla Guardia di Finanza di effettuare verifica fiscale, qualora vi siano dichiarazioni mendaci questo è punibile a norma di legge).
Cos’è il sussidio straordinario?  (clicca qui per saperne di più)

Come sempre, non esitare a contattarci per eventuali dubbi o chiarimenti!

Leave A Comment?